Il cambio di stagione, che agonia!


Bucato

In questi giorni ho finalmente ultimato il tanto sofferto cambio di stagione. Ogni estate/ inverno, so che arriverà quel momento tanto temuto e angosciante, in cui mi tocca passare ore e ore a sistemare l’armadio. Stavolta è stato ancora più difficile portare a termine l’ingrato compito. Pile di abiti mi guardavano minacciose… <<Ma perché a me!??! >>, ditemi che non lo avete pensato tutte, almeno una volta, di fronte a queste immagini:

il-posto-giusto-anche-per-gli-accessori

Press-Kits_Closet-Maid-System-white-drawers_s4x3.jpg.rend_.hgtvcom.1280.960-e1426152822819

Cabine armadio da sogno, anzi da telefilm (“famo” sex and the city) in cui  i vestiti non sono stipati e ammassati gli uni sopra gli altri, in un centimetro quadrato ma hanno il giusto spazio. La cabina armadio, originaria d’oltreoceano si sta diffondendo anche in Italia, ed effettivamente è una gran comodità. Contribuisce a far risparmiare tempo e spazio, a dare una visuale di tutti i capi a disposizione nell’armadio, la mattina si è più veloci, ed è gradevolissima a vedersi.

cove

E per tutte le comuni mortali come me, che ancora la sognano, come possiamo evitare i fastidi e gli inconvenienti di un 2 ante tradizionale? Purtroppo io non ho la risposta, anzi sarei felicissima di accogliere i vostri suggerimenti, in attesa vi illustro le tecniche che ho affinato negli anni e che mi permettono di terminare il cambio di stagione in tempi relativamente ragionevoli:

ar1002e128_9_1

  1. Suddividere l’asta  dell’armadio in diverse  sezioni (ad es.gonne/pantaloni/ jeans/vestiti).
  2. Destinate almeno un cassetto esclusivamente ad intimo e notte.
  3. Destinate un cassetto esclusivamente a t-shirt e maglioni che utilizzate nella quotidianità
  4. Destinate un cassetto a tutto ciò che utilizzate più frequentemente.
  5. Cercate di unire tutti i capi dello stesso genere insieme (tutti i maglioni di lana, tutti i vestiti da sera, ecc…).
  6. Cercate di non comprare più del necessario o quanto meno ,se avete fatto compere assicuratevi di avere posto sufficiente,  per evitare l’effetto “accumulatore seriale” (si lo che non abbiamo mai nulla da mettere XD…).
  7. Destinate il ripiano finale alle vostre scarpe/pantofole se non potete riporle altrove.

Ovviamente questi 7 punti alternativi, riassumono la mia esperienza in anni di cambi di stagione. Voi che tecnica utilizzate, fatemi sapere in un commento;). Grazie di cuore  a tutti coloro che mi supportano e che mi leggono sempre. Io vi mando un bacio e al prossimo articolo. Strelizia :-*

Annunci

4 thoughts on “Il cambio di stagione, che agonia!

  1. A parte i punti 6 e 7 per il resto sono allineata! Le scarpe le tengo tutte nello sgabuzzino, tutte inscatolate bellamente. Mente il non comprare più del necessario…ehm…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...